"Iddio stesso ha fatto la Chiesa partecipe
del Divino Magistero"

Pio XI, Enciclica “Divini Illius Magistri”

Divino Magistero

“chi ascolta voi, ascolta me”
(Lc 10,16)

In questa pagina potrai nutrire la tua anima con l’insegnamento del Sacro Magistero della Chiesa,
che interpreta in modo autorevole e sicuro la Parola di Dio.

«Il compito d'interpretare autenticamente la Parola di Dio, scritta o trasmessa, è affidato al solo Magistero vivo della Chiesa, la cui autorità è esercitata nel nome di Gesù Cristo».

Concilio Vaticano II, Costituzione dogmatica Dei Verbum  n. 10


  • "La Chiesa attinge la certezza su tutte le cose rivelate non dalla sola Scrittura" (DV 9) ma dall'insieme della sua Tradizione vivente, in particolare dal Magistero, che serve la Parola di Dio insegnando "soltanto ciò che è trasmesso", in modo tale che i fedeli siano guidati a una comprensione sempre più piena della Divina Rivelazione e non cadano in errori dottrinali.

I TRE DOCUMENTI PIù IMPORTANTI DEL NOSTRO TEMPO SULLA BEATA VERGINE MARIA

La mariologia contemporanea ha conosciuto uno sviluppo significativo attraverso tre documenti fondamentali. Prima di tutto grazie al Magistero del Concilio Vaticano II nel capitolo VIII della Costituzione sulla Chiesa “LUMEN GENTIUM” e alla proclamazione di Maria “Madre della Chiesa” da parte di san Paolo VI. Lo stesso papa Montini ha successivamente pubblicato una preziosa Esortazione apostolica – la “MARIALIS CULTUS” –  per mostrare l’importanza del vero culto mariano nella vita della Chiesa. Il Magistero del Concilio e di Paolo VI, oltre che di altri Papi e Concili ecumenici, è stato ripreso e compendiato da San Giovanni Paolo II nella meravigliosa enciclica “REDEMPTORIS MATER”, un documento che ha ridato vigore agli studi mariologici e ha promosso in modo importante la devozione mariana nella Chiesa del nostro tempo.