COMMENTO ALLA PAROLA DEL GIORNO

"Lampada per i miei passi
è la tua Parola,
luce sul mio cammino"

Salmo 119,105

 

XI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)

«Cerca la gioia nel Signore»

COMMENTO ALLA PAROLA
DEL 16 GIUGNO 2024

don Francesco Pedrazzi

Ez 17,22-24 Sal 91 2Cor 5,6-10 Mc 4,26-34

Quanto siamo davvero padroni del nostro destino? In che misura le cose dipendono da noi? In che misura siamo davvero liberi di realizzare i sogni che portiamo nel cuore?

Ascoltiamo: «Il Regno di Dio è come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa…».

Proviamo a “tradurre” questo testo. Il Regno di Dio opera laddove diciamo con gioia e umiltà al Signore, ad esempio all’inizio di ogni giornata: «Fai tu, prendi in mano la mia vita, guidami, opera in me… io farò del mio meglio, ma voglio che sia tu il Centro di Gravità della mia vita!». Questa “consegna” produce, come effetto meraviglioso, la liberazione dall’ansia e della inquietudini, dovute alle avversità della vita, intoppo perché sappiamo che il Signore è “al timone della nostra esistenza” e qualunque cosa accada, crescerà in noi – non si sa come, ma crescerà! –  il suo regno, che è «santità, pace e gioia nello Spirito Santo» (Rm 14,17).  

No, non siamo pienamente padroni del nostro destino, ma abbiamo una strada certa per realizzare i desideri più profondi del nostro cuore: se dinanzi a Dio accettiamo di esser piccoli come un «granello di senape», e ci manteniamo «pieni di fiducia» (seconda lettura: ripetuto due volte), perché Egli è in grado di farci crescere, anche e soprattutto laddove facciamo esperienza dei nostri limiti e ci scontriamo con i peggiori imprevisti della vita  

Come si legge in un Salmo: «Cerca la gioia nel Signore: esaudirà i desideri del tuo cuore» (Sal 37,4). Amen.

commenti recenti

ARCHIVIO DEI COMMENTI

Vai all'archivio dei commenti alla Parola 2020-2024

Condividi:

Grazie
per averci
contattato!

Ti risponderemo quanto prima.