I Primi Sabati di Fatima è un gruppo di preghiera formato da fedeli che desiderano crescere nella vera devozione alla Vergine Maria, per consolidare la fede nel Signore Gesù

In cosa consiste l'iniziativa del gruppo?

Nell’adempiere le condizioni richieste dalla Vergine Maria a Fatima legate alla devozione dei Primi Sabati del mese. 

COME ADEMPIERE LA DEVOZIONE  DEI PRIMI SABATI DEL MESE?

Ad ogni primo sabato del mese, per almeno cinque mesi consecutivi, è necessario: 

La prima e fondamentale condizione consiste nell’essere in stato di Grazia, cioè nel non avere sulla coscienza peccati mortali. Se si ritiene di avere commesso un peccato mortale è necessario confessarsi prima della santa Messa del sabato. Se non si ha coscienza di peccati mortali, è necessario comunque confessarsi, ma la Confessione può avvenire diversi giorni prima o dopo il primo sabato del mese, preferibilmente entro otto giorni dal primo sabato (Gesù, tramite suor Lucia, ha precisato che la Confessione può avvenire anche prima o dopo gli otto giorni, purché si formuli l’intenzione riparatrice). Nella Confessione è necessario formulare l’intenzione di riparare alle offese al Cuore Immacolato di Maria, ad esempio nel modo seguente: «Offro i frutti di questa Confessione in riparazione alle offese al Cuore Immacolato di Maria». Se ci si dimentica, l’intenzione può essere formulata nella Confessione successiva.

La Comunione deve essere offerta in riparazione alle offese al Cuore Immacolato di Maria. Non è però richiesto un atto esteriore particolare. È sufficiente un’intenzione di fondo generale

La corona va recitata nel primo sabato del mese, con l’intenzione di riparare alle offese al Cuore Immacolato di Maria. Come per la Comunione, basta un’intenzione di fondo generale. 

La meditazione va fatta nel primo sabato del mese. Può essere adempiuta in diversi modi:

a) Una prima modalità consiste nel meditare i cinque misteri del Rosario mentre lo si prega con calma. In questo caso si adempie contemporaneamente anche la precedente condizione. Chi sceglie questa modalità è bene che lasci un tempo prolungato di silenzio tra l’enunciazione del mistero e il Padre nostro per meditare il mistero enunciato (meditare significa pensare ai misteri in rapporto alla propria vita).

b) Una seconda modalità consiste nell’aggiungere alla recita della corona una meditazione di almeno quindici minuti sui diversi misteri del santo Rosario.

c) Una terza modalità, raccomandata da suor Lucia di Fatima, consiste nell’aggiungere alla recita della corona una meditazione di almeno quindici minuti su un mistero del santo Rosario (questo metodo viene adottato nel corso dei ritiri del gruppo dei Primi Sabati di Fatima).

Il Rosario e la meditazione vanno offerti per dare sollievo al Cuore Immacolato della Vergine Maria, in riparazione delle oltraggi con cui è offeso. Come per la santa Messa, è sufficiente un’intenzione generale, espressa mentalmente.

A seguito di una rivelazione di Gesù, Suor Lucia ha precisato che è possibile adempiere le suddette condizioni anche nella prima domenica del mese, se è concesso da un sacerdote per una giusta causa. 

Le condizioni devono essere adempiute per cinque mesi consecutivi, senza interruzioni.

 

 

È aperta a tutti i battezzati che desiderano camminare insieme sulla via della santità ricorrendo all’aiuto materno della Vergine Maria per appartenere totalmente a Cristo

È possibile prendere parte ai ritiri dei Primi Sabati del Mese o ad altre iniziative senza alcun preavviso e senza  iscrizione. Chi desidera condividere le proprie intenzioni di preghiera può registrarsi nell’Area riservata alle intenzioni e chiedere eventualmente di essere inserito nel gruppo WhatsApp dei Primi Sabati di Fatima. 

 

Chiudi il menu